systematica

Bus driverless in Swiss the first experimental services

Su incarico della Posta, AutoPostale Svizzera SA intende testare per due anni a Sion due navette autonome. Lo farà insieme ad altri partner quali la città di Sion, il Canton Vallese e il Politecnico federale di Losanna. È la prima volta in Svizzera che un’azienda di trasporto utilizza questa tecnologia negli spazi pubblici per il trasporto dei viaggiatori. Come fornitore di soluzioni globali di mobilità, AutoPostale vuole comprendere se e come questi veicoli intelligenti possano consentire nuove forme di mobilità in aree non ancora servite dal trasporto pubblico.

Nell’ambito del Laboratorio della mobilità (Mobility Lab Sion-Valais), AutoPostale e la città di Sion intendono eseguire questo esperimento con due navette autonome. I due veicoli sviluppati dal costruttore francese Navya sono equipaggiati con motori esclusivamente elettrici. Se la fase di test otterrà l’autorizzazione da parte delle autorità competenti, le due navette potranno trasportare per le strade del capoluogo vallese fino a nove persone a una velocità massima di 20 km/h. Sebbene a bordo sia sempre presente personale istruito di accompagnamento, i veicoli dispongono di marce completamente automatizzate e non sono dotati né di volante né di pedali del freno o dell’acceleratore. In caso di necessità, è tuttavia possibile attivare un pulsante d’emergenza per fermare il veicolo. Grazie a sensori di ultimissima generazione, i veicoli sono in grado di circolare, di giorno e di notte, con un’estrema precisione e di riconoscere qualsiasi tipologia di ostacolo e di segnaletica presente sul tragitto. I due veicoli autonomi saranno sorvegliati e controllati con un apposito software sviluppato dalla start-up svizzera BestMile.

source: https://www.postauto.ch/it/news/navetta-autonoma-la-prima-volta-svizzera